BioVeganShop: Neve Cosmetics

Bio Vegan Shop Neve cover

Sommario

All’inizio della settimana vi avevo illustrato la mia nuova collaborazione con BioVeganShop. In quell’occasione vi avevo mostrato velocemente i 2 prodotti per ogni brand che avevo scelto. Io ho messo già tutto in uso, quindi questo articolo ha lo scopo di illustrarvi meglio le loro caratteristiche. Strano, ma vero, partirò con il brand relativo al makeup, ovvero Neve Cosmetics. L’articolo invece sui prodotti di skincare, uscirà martedì quindi, se volete saperne di più, vi invito a non allontanarvi troppo dal mio blog 🙂

Per chi ancora non conoscesse Neve Cosmetics, posso dire che è nata come una piccola realtà familiare di Trofarello (TO) poi nel tempo si è ingrandita, mantenendo però sempre quel piglio amichevole che la contraddistingue anche nella sua comunicazione sui social. Un progetto molto bello è “Cuore di Neve” in cui ogni anno parte del ricavato delle vendite va a sostenere alcune associazioni che proteggono gli animali. L’amore per la natura è in assoluto ciò che ha fatto nascere Neve Cosmetics ed è quello che ogni giorno la muove per creare prodotti di makeup con l’utilizzo di ingredienti solo naturali.

Neve Cosmetics: Ruby Juice e Ristretto concealer

Io sono una grande fan di Neve Cosmetics, la compro dal 2013, da quando una mia collega me l’ha fatta scoprire. Ho un sacco di matite per gli occhi, per le labbra, sono innamorata delle loro palette occhi ed ho praticamente tutte le mini taglie dei loro ombretti minerali. Insomma, so di cosa stiamo parlando quando qualcuno nomina Neve Cosmetics.

I prodotti che ho scelto per questa collaborazione con BioVeganShop sono uno nuovissimo, ed uno un po’ meno nuovo, ma ugualmente sorprendente.

Il Ruby Juice è la novità assoluta del brand, una tinta labbra naturale a base di acqua resistente e morbida, mentre il Ristretto concealer è un correttore, sempre naturale arricchito con acido ialuronico ed olio di caffè adatto sia per coprire imperfezioni che occhiaie.

Come dicevo all’inizio, io sto già utilizzando entrambi i prodotti e questo articolo ha lo scopo di farveli conoscere, ma attenzione, le recensioni vere e proprie arriveranno più avanti perchè, a parte per il lip stain, per il correttore mi ci vorrà un po’ di test nel tempo prima di parlarvene come si deve.

Bio Vegan Shop Neve

Ruby Juice Detective

Io sono una amante dei nude e per partire con questa novità, Neve Cosmetics ne ha scelti “solo” 3: Detective, On Set e Tomato. Io ho scelto Detective che è quello, insieme ad On Set, che reputavo più vicino ai miei gusti. In realtà mi sono accorta che è un colore assolutamente nuovo per la mia collezione e che mi ci trovo molto a mio agio. E’ un po’ più scuro di ciò che indosso di solito, ma posso portarlo tranquillamente anche in ufficio senza sentirmi “esagerata” per il contesto.

E’ un color marrone nocciola caldo opaco dalla texture acquosa e non omogenea. Bisogna intingere il pennellino nel prodotto un paio di volte per raggiungere un colore che sia lo stesso in ogni parte delle labbra. Si asciuga subito, è leggerissimo, vi scordate di averlo, ma non ha un effetto idratante. Come quando non indossate nulla, le labbra si seccano e necessitano di un lip balm. Se con i rossetti liquidi questo non si può fare e vi dovete tenere le labbra che tirano, con i Ruby Juice di Neve Cosmetics non dovete temere nulla. Usate pure un gloss, o un lip balm che tanto il colore sta lì e non si muove. Non lascia macchie sui bicchieri, tazze, mascherine, il vostro compagno/a, fazzoletti, tovaglioli, insomma nulla. Se mangiate snack come biscotti, yogurt, frutta, etc., non succede niente. Con i pasti principali leggermente sbiadisce, ma in maniera omogena. Io lo strucco con una buona acqua micellare.

Ristretto concealer

Dopo la tinta labbra, ho scelto il correttore. Mi mancava proprio un buon concealer dopo aver terminato quello di Mesauda. Ne stavo utilizzando uno di un brand americano che però non mi sta piacendo molto. Ho scelto la colorazione Fair che sapevo essere un po’ troppo chiara per me, ma non è un problema. Lo uso per stemperare un fondotinta di mezzo tono più scuro e sui brufoli e rossori è bello coprente e schiarente. Sulla mia pelle mista non secca e non si accumula nelle pieghe del viso. Non l’ho mai usato per le occhiaie (dove invece utilizzo un buon prodotto di Bourjois) e non so se lo utilizzerò mai.

Se per il Ruby Juice ho ormai un quadro piuttosto completo, per il Ristretto concealer non è così. Però vi prometto che non farò come per il correttore di Mesauda che ho terminato senza mai dirvi una parola, ma vi porterò di sicuro una recensione completa di questo correttore.

Dopo il makeup, ricordatevi che c’è la skincare, quindi ci vediamo martedì con Fitocose.

Potete vedere gli altri articoli delle mie collaborazioni qui.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.