Cerca
Close this search box.

I miei 2 smalti di gennaio 2024

I miei 2 smalti di gennaio 2024

Sommario

Dopo una piccola pausa, torno a parlarvi un po’ di unghie e lo farò insieme ai miei 2 smalti di gennaio 2024. Verso fine anno ho avuto troppo da fare ed ho dovuto per forza trascurare il blog. Di conseguenza ho saltato l’appuntamento di dicembre degli smalti. Non che vi siate persi chissà cosa visto che non avendo molto tempo non ho mai sfoggiato unghie lontanamente memorabili. Nonostante io abbia sempre detto che il primo gennaio è solo un giorno dopo il 31 dicembre, ricomincio l’anno nuovo con nuove idee in testa e tanta energia.

Tornando ai miei 2 smalti di gennaio 2024, posso dire che ho optato per due nail art che sono molto ad effetto, abbastanza semplici, e che mi riescono quasi sempre bene. I colori protagonisti sono un blu (con cui non mi sto trovando molto bene) ed un rosso/mattone brillante che amo molto, ma che purtroppo sta terminando e non so se riuscirò a farvi vedere altro.

Ecco, ora sono pronta a mostrarvi finalmente i miei 2 smalti di gennaio2024!

Layla n.CE 13 nail art effetto marmorizzato

Layla n.CE 13 effetto marmo

La prima nail art che vi mostro è quella più semplice, ovvero l’effetto marmorizzato. Il colore che ho scelto è il blu n.CE 13 di Layla che, come vi avevo spiegato in alcuni articoli precedenti, non è di mio gradimento perché ha una texture piuttosto liquida ed un pò vuota.

Comunque, sono partita stendendo la base indurente di Kiko Strengthener e poi ho fatto due passate con il colore blu, in questo modo riesco ad ottenere una tonalità più intensa e piena. Se però attendo che la prima passata si asciughi, non faccio lo stesso con la seconda, ma anzi, lascio cadere alcune gocce dello smalto mini di Kiko bianco e con un dotter inizio a mischiare i colori insieme casualmente stando leggera per non creare solchi privi di smalto. Attendo che si asciughi bene e per questo mi faccio aiutare dalle mitiche goccine asciuga smalto di Kiko (che ora sono anche in sconto), e poi stendo il top coat di Manucurist che mi piace molto perché rende la nail art lucidissima. Una idea decisamente estiva che oltre all’effetto marmo rimanda molto anche al mare grazie all’utilizzo del blu di Layla.

Yves Rocher n.106 Cerise nacrée nail art no water marble

Yves Rocher n.106 e no water marble

La seconda nail art che vi propongo è molto ad effetto. Io amo le water marble, ma non le so fare e non so perché. E’ la temperatura dell’acqua? Sono gli smalti sbagliati? Sono troppo lenta o troppo veloce? Ho provato a vedere tanti tutorial, fatto tante prove, usato smalti più liquidi e più densi, ma niente. Però non mi sono arresa, e quindi ho trovato un modo alternativo per poter godere di una water marble, ma senza acqua. Sia chiaro, io non mi sono inventata niente, anche questa l’ho vista seguendo persone molto più capaci di me. L’unica scocciatura è che bisogna partire un giorno prima.

Ho preso una busta di quelle da archivio trasparenti con i buchi ed ho fatto uno strato di Strengthener di Kiko di circa 3 cm. per lato se volete un’unghia sola come me, altrimenti più grande. Su questo strato lasciate cadere abbondanti gocce di smalto di vari colori una dentro l’altra, proprio come se sotto aveste l’acqua. Create poi il disegno che volete, io opto sempre per il classico fiore. Ora mettete l’opera su un ripiano pari ed attendete una notte.

Il giorno dopo, con delle pinzette, staccate delicatamente il disegno dal foglio di plastica e tagliatelo un pò più abbondante rispetto all’unghia che volete coprire scegliendo quale porzione vi piace di più. Ora procedete normalmente. Stendete la vostra base trasparente, aspettate che asciughi e poi andate avanti con lo smalto. Io ho scelto lo splendido n.106 di Yves Rocher, un rosso mattone con piccole perlature dorate che però non credo sia più acquistabile. Ho fatto due passate su tutte le unghie tranne quella su cui andrò ad applicare il disegno perché tanto verrà coperta. Applicate un leggero strato di base coat in modo che faccia un po’ da “colla” e posizionate il disegno. Usate la lima e rifinite con pennello e solvente in modo che il disegno sia della dimensione esatta della vostra unghia. In fine, ho chiuso tutto con il top coat di Manucurist.

Come al solito non faccio molto caso alla stagionalità, ma utilizzo i colori che mi va quando mi va.

Potete vedere gli altri articoli sulle nail art qui.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.