Cerca
Close this search box.

Manucurist: smalti vegani made in Paris

Manucurist collab

Sommario

Oggi parliamo di Manucurist e del bellissimo set di smalti di cui mi hanno di recente omaggiata. Avete mai sentito parlare di questo brand? Io non li conoscevo, ma una volta che sono stata contattata ho provato un po’ a documentarmi. Manucurist è un brand parigino la cui forza è quella di riuscire a produrre smalti semi permanenti che si levano con un tradizionale acetone ed oltre a questo, i loro prodotti sono vegani e biologici. Non essendomi mai cimentata nel semi permanente e non volendo farlo per via dei 2500 smalti che ho già in casa (sia mai che poi mi piace e devo acquistare altri 2500 semi permanenti perché sapete la mia malattia per gli smalti), io ho optato per la loro linea “Green” ovvero quella dagli smalti classici. Forse capita a molti, ma amo così tanto certe tonalità di colore che tendo a scegliere sempre le stesse.

Con Manucurist però ho fatto uno sforzo in più ed ho provato a scegliere quattro colori che mi ricordassero un po’ le stagioni e quindi, udite udite, non ci sono solo colori fluo o pastello, ma anche scuri, intensi ed estremamente femminili. Il brand mi ha lasciato piena libertà di espressione, anzi, non ero nemmeno obbligata a dire nulla sui miei canali, ma sinceramente ho tanta voglia di parlarvene anche perché, oltre ai quattro colori scelti da me, Manucurist ha aggiunto altro. Insomma, questa pr box ha raggiunto un bel valore e loro sono stati così gentili durante i nostri scambi di mail che vorrei accendere in tutti voi che mi leggete un po’ di curiosità.

Ma arrivati a questo punto, io lo so cosa volete sapere. Che colori avrò mai scelto? Li ho già provati? Come mi ci sarò trovata?

I colori di Manucurist

Manucurist collab colori

Con Manucurist è successa una cosa strana. Appena li ho ricevuti, il primo colore che ho voluto provare è stato il più scuro. Insieme ai quattro colori scelti da me, ne ho trovato uno scelto da loro, un top coat, una base trasparente, un solvente ed un balsamo mani. Ma ora veniamo ai colori. Vi lascerò il link per vederli meglio sul loro shop. Da sinistra a destra troviamo:

Poison: un verde scuro intenso costellato da perlescenze tono su tono che per me rappresenta la profondità dell’inverno ed anche, perché no, gli abeti natalizi. E’ una novità di quest’anno. Formulato con canna da zucchero, grano, mais, manioca e bamboo;

Carnation: un nude delicatissimo, oserei dire “da sposa” che Manucurist ha scelto per me. Un colore femminile e posato, tipico del bon ton parigino. Formulato con patate, mais, manioca, grano, cocco e bambù;

Bois de Rose: un rosa freddo meraviglioso che mi ricorda tanto la primavera. Amo queste tonalità. Avevo un colore simile di un altro brand che anche tutti voi avete amato moltissimo e quindi sono andata sul sicuro. Formulato con patate, mais, manioca, grano, cocco e bambù;

Apricot: come dice il nome, un caldo color albicocca tipico dell’estate e delle sue lunghissime giornate di sole. L’ho amato appena l’ho visto ed infatti è stato il primo che ho scelto. Non ho mai visto un incontro così perfetto tra il giallo e l’arancione. Formulato con patate, mais, manioca, grano, cocco e bambù;

Dark Pansy: un rosso sanguineo che mi ricorda i colori dell’uva, del vino e quindi dell’autunno. Per me questo è un colore un po’ scuro, fuori dalla mia confort zone, ma l’ho scelto perché è estremamente forte e deciso Formulato con patate, mais, manioca, grano, cocco e bambù.

Come vi dicevo all’inizio, ho avuto anche una base ed un top entrambi trasparenti. Tutti gli smalti contengono 15 ml.di prodotto, che non è poco, e costano 14,00€ l’uno che capisco non essere poco nemmeno questo. Sono rivenduti anche su Pinalli e come tutti gli altri articoli, godono delle stesse scontistiche.

Il balsamo mani profuma di rosa damascena, ha il 100% di ingredienti naturali ed è in una barattolino di alluminio. Può essere usato anche sulle labbra e contiene 30 gr.di prodotto. Il solvente invece è in una bottiglietta di vetro ed è formulato con il 99% di ingredienti biologici quali: grano, mais, zucchero di canna, olio di mandorle dolci e fiori d’arancio.

Alla fine di questo articolo posso dirvi che ho provato Poison. Ho fatto una sola passata perchè il colore è perfetto già alla prima stesura. Si asciuga rapidamente. La mano dove ho utilizzato il top coat è durata di più, mentre l’altra meno. Non sono arrivata fino alla fine della settimana con una manicure in ordine. Vi mostrerò il colore in un articolo dedicato alle unghie quando avrò abbastanza materiale per scriverlo.

Potete vedere gli altri articoli delle mie collaborazioni qui.

Potrebbe interessarti
Faby Popsy Collection
Faby: collezione Popsy

Qualche settimana fa sono stata contattata da Faby per provare alcuni dei loro smalti della nuova collezione Popsy. Se mi seguite sapete che questo brand

Leggi Tutto »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.