Panthoseeyeshadows: Primo aggiornamento

Panthoseeyeshadows Cover

Sommario

I primi di novembre dell’anno scorso, vi ho comunicato la mia partecipazione al #panthoseeyeshadows ed oggi, a distanza di più di 3 mesi ho deciso di aggiornarvi e di aggiornarmi cercando di capire gli eventuali progressi. Sapevo che bucare ombretti sarebbe stato complicato, ma sinceramente non pensavo così tanto. Ad onor del vero, devo dire che non mi trucco gli occhi ogni giorno, ma almeno 3 volte alla settimana sì. Nonostante questo, mi sembra di essere ancora molto lontana dall’obiettivo. Vediamo insieme se si vede qualche progresso oppure no.

Panthoseeyeshadows: Primo aggiornamento

Letteralmente significa “buca quegli ombretti” e consiste nel mettere in fila tutti gli ombretti che si hanno considerando ogni singola cialda dentro le palette ed ogni mono, numerarli e lasciare decidere al programmino random.org quali saranno gli estratti. Potete sceglierne quanti ne volete ed una volta bucato uno, accantonarlo e procedere con un’altra estrazione e così via.

Il primo ombretto che avevo estratto, è stato Mischief della palette Yes, Please! di Colourpop da 0,85 gr.

Mischief Colourpop Colourpop mischief

Mi sembra di vedere un decisivo progresso. Mischief è un bel colore, ma pecca molto di durata. Sia con il primer che senza, il trucco arriva a mala pena all’ora di pranzo.

Il secondo ombretto del #panthoseeyeshadows che random.org ha scelto per me, è stato il n.207 che fa parte della palette November Rain di We Makeup che pesa 1,2 gr.

207 we makeup We Makeup 207

Su questo colore è innegabile che il progresso sia meno visibile. Anche qui c’è un problema di durata, oltre al fatto che è poco pigmentato e quindi spesso preferisco prelevarlo con un pennello inumidito perchè altrimenti la brillantezza ne risente. Il grigio, in generale, non è un colore che amo molto.

L’ultima shades è l’arancione della palette The Zulu di Juvia’s Place che pesa 3,6 gr. ovvero “il mostro dell’ultimo livello”.

Juvias arancione Juvias arancione

Ora ne ho la certezza: questa cialda non morirà mai. Se volete una palette eterna, prendete quelle di Juvia’s Place. Il colore è bellissimo, pigmentato, pieno ed estremamente duraturo e sfumabile. Questa formula, a parer mio, è perfetta e non ha nulla da invidiare a brand più costosi. Adoro Juvia’s e mi dispiace sempre molto che non abbia il successo che merita e che non ci sia nessun rivenditore in Italia.

Continuerò ad utilizzare tutti e 3 i miei ombretti del #panthoseeyeshadows e vi aggiornerò tra 3 o 4 mesi, a meno che non ne finisca uno prima, ma è una cosa che tendo ad escludere, anche se quel giallo…:p

Alla prossima!

 

Potete trovare gli altri articoli dei progetti qui.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Beauty

Newsletter

Popup Newsletter